SILENZI URBANI

L'edificio in questione, alla fine degli anni '60, doveva diventare un complesso per la cura e la riabilitazione dei malati , ma tra le inadempienze dei proprietari e la lievitazione dei costi di costruzione (da mezzo miliardo di lire a oltre un miliardo).... l'edificio finì in mano alla Provincia nel 1977, con una permuta di alloggi a favore del Comune di Rovereto.
Nel 2005 la Provincia lo trasferì alla Patrimonio Trentino s.p.a., con l'obiettivo di riqualificarlo....ma come spesso accade in queste faccende non se ne fece nulla, anzi,Patrimonio Trentino lo ha messo tra i suoi beni da vendere, supervalutandolo 4,5 milioni di euro, mentre una perizia gli diede il valore di 1,8.
L' asta per la sua vendita però finì deserta. E così anno dopo anno, un bene pubblico è diventato una struttura abbandonata, depredata e deturpante il paesaggio....buon per noi...

Da notizie datate gennaio 2015 si è deciso per la sua demolizione, anche se le fasi dell’intervento sono ancora da definire. Lo farà direttamente la Provincia o lo farà il Comune?
Se tutti si metteranno d'accordo, diventerà uno spazio attrezzato per l’attività sportiva e ricreativa...se...

DSC_5492
DSC_5492
press to zoom
DSC_5451
DSC_5451
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom

Non illudetevi che le cose importanti possano essere rimandate fino a domani ; i casi sono due: o possono essere rimandate per sempre o devono essere fatte ora.


Mignon McLaughlin